Seo Specialist Torino

Essere un SEO specialist a Torino non è facile: il campo del web marketing e del posizionamento sui motori di ricerca (SEO) è molto competitivo. Anzi, possiamo dire che la “competizione” sia alla base di questo lavoro.
Una competizione necessariamente leale perché a dettare le regole di posizionamento non sono i SEO specialist ma motori di ricerca come Google, Yahoo e Bing.

Ma cosa fa esattamente un SEO specialist? Scopriamolo insieme.

Seo Specialist Torino

SEO specialist: esperto in posizionamento sui motori di ricerca

Il SEO specialist è una figura professionale emergente. L’idea che possa esserci un “metodo” per posizionare un sito web sui motori di ricerca è in auge fin dagli anni ’90 quando questa attività veniva svolta prevalentemente dai webmaster.
Solo da qualche anno questo profilo ha assunto una connotazione più definita.

Il consulente SEO si occupa ovviamente di SEO (Search engine optimization), quindi di ottimizzazione delle pagine web per i motori di ricerca. Cosa vuol dire?
Il SEO specialist modifica i contenuti affinché possano essere appetibili per gli utenti e di conseguenza per i motori di ricerca.
Il lavoro più imponente di un SEO specialist è quello di intercettare l’intento di ricerca.
Ma fa molto di più:

cerca nuove parole chiave, si occupa di link building (che permette di aumentare il numero di link in entrata);

ottimizza il sito web dal punto di vista tecnico (velocità, accessibilità, usabilità, errori);

analizza costantemente i dati di monitoraggio (Google Analytics).

Uno specialista SEO, quindi, ricerca e analizza le tendenze e la “best practice” per sviluppare strategie che migliorano i risultati di ricerca.
L’obiettivo è quello di aumentare il livello di traffico verso un sito Web utilizzando parole chiave e argomenti chiave che migliorino l’esperienza dell’utente e soddisfino le linee guida dei motori di ricerca.

L’attività di un SEO si scandisce in almeno tre fasi:

Analisi preliminare, SEO Audit;

Attività operative di ottimizzazione SEO;

Strategie off-page (es. Adwords, link building)

Una lista non esaustiva, ovviamente.
Esistono poi regole (la cui validità è però da testare frequentemente) che si sono perfezionate nel tempo grazie ai continui test dei consulenti SEO.

Il curriculum di un SEO specialist

Il SEO specialist è una figura un po’ ibrida.

Ha in genere un’ottima conoscenza di Google Analytics e Google Search Console. Conosce i CMS più comuni (Magento, WordPress, Joomla) e ha almeno basi di HTML e CSS.

Se oggi cerchi “Seo specialist Torino” su Google, troverai molti annunci di aziende che hanno bisogno di questa figura professionale, per inserirla nel proprio organico.
Leggendo con attenzione questi annunci ti renderai conto di come sia sempre più diffusa la necessità di professionisti con un bagaglio di conoscenze che spaziano dalle reti al web design fino al copywriting.
Le competenze tecniche non hanno però perso la loro importanza.
Sapere come avviene l’indicizzazione e il crawling, avere un’idea di cosa sia il protocollo http, il proxy, la cache e il file .htaccess è importante per entrare nel vivo delle strategie di ottimizzazione on-site.

Accanto a queste competenze è necessaria una certa predisposizione al content marketing.

Essendo un settore competitivo, il SEO specialist è in genere una persona che ama le sfide. Allo stesso tempo condivide le proprie conoscenze, anche con i colleghi, con i quali non ha paura di confrontarsi.

Deve essere una persona capace di gestire un progetto in autonomia, sia dal punto di vista della pianificazione del lavoro sia nella sua realizzazione; deve inoltre avere buone capacità relazionali ed essere capace di interpretare le esigenze dei clienti.

Come diventare SEO specialist (a Torino e nel mondo!)

Sono SEO specialist a Torino, una grande città industriale.

Molte piccole e grandi aziende hanno bisogno di promuoversi sul web, acquistare visibilità.
Fare SEO a Torino non è come svolgere lo stesso mestiere in un piccolo paese di provincia, dove a volte funziona più il passaparola. Anche per chiavi “local” (quindi locali), la competizione può essere elevata.
Negli ultimi anni il profilo di consulente SEO è molto ricercato; risulta che sia addirittura una delle figure digitali più richieste.
Leggere libri sul posizionamento sui motori di ricerca e frequentare corsi di formazione sulla SEO possono essere sicuramente utili, ma non sono determinanti.

Per diventare un SEO specialist bisogna sperimentare sul campo, anche con piccoli progetti editoriali.
Imparare dagli altri SEO, studiare i loro casi di studio e comprendere le loro strategie è molto utile.
Non esistono regole su come diventare SEO. Ognuno ha il suo percorso e la sua formazione.
“Gli altri” sono sempre una grande risorsa, soprattutto quando hanno una grande esperienza in questo campo.

Come in tutti i settori, esiste il fai da te. Sconsigliamo però di improvvisare nel caso di un lancio di un nuovo sito web.
Spesso le attività preliminari segnano la sorte del posizionamento, pur senza comprometterlo (tutto è risolvibile con interventi mirati).

Commettere errori in questa fase può voler dire lavorare molto assiduamente in un momento successivo.

Sono SEO specialist a TorinoScrivimi: progetterò la tua strategia di posizionamento sui motori di ricerca.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *