ottimizzazione seo posizionamento

L’ ottimizzazione SEO (Search Engine Optimization) ti permette di migliorare la visibilità del tuo sito internet e di ricevere più traffico attraverso la ricerca organica sui motori di ricerca. Scopri come.

Avere un sito internet può essere inutile se i nostri utenti e potenziali clienti  non ci trovano nei risultati di un motore di ricerca con le parole chiave che rappresentano i loro bisogni (keyword).

Ottimizzazione SEO: cos’è?

Tutti i principali motori di ricerca (come Google, Bing e Yahoo) restituiscono una pagina con i risultati di ricerca (SERP). Queste mostrano le pagine web e altri contenuti (video o elenchi locali) in base a ciò che il motore considera più pertinente alla richiesta dell’utente.
Questi risultati non sono a pagamento, come nel caso degli annunci Adwords.

SEO sta per “ottimizzazione dei motori di ricerca“. È il processo per ottenere traffico dai risultati organici dei motori di ricerca.

L’ottimizzazione Seo è un insieme di attività onsite (dentro al sito) e offsite (fuori dal sito), che hanno l’obiettivo di rendere più appetibili le nostre pagine ai motori di ricerca.

È la parte di un’attività più complessa che si chiama SEM (Search Engine Marketing), che comprende il marketing su internet.

Perché è necessario fare l’ottimizzazione SEO di un sito web?

I motori di ricerca sono intelligenti, ma hanno ancora bisogno di aiuto. I principali motori sono sempre al lavoro per migliorare  la scansione del Web in modo sempre più approfondito e restituire risultati migliori agli utenti. Tuttavia, c’è un limite e occorre quindi dare una mano ai motori di ricerca per capire su quali termini vogliamo focalizzare la nostra attenzione.

Considerando che la SEO più efficace può fare arrivare al tuo sito migliaia di visitatori, una mossa sbagliata potrà allo stesso modo spingerlo sempre più in basso.

Analisi  delle parole chiave

Ci sono diversi fattori chiave da prendere in considerazione per determinare le parole chiave da posizionare:

Volume di ricerca: il primo fattore da considerare è il numero di persone che stanno effettivamente cercando una determinata parola chiave. Più persone ci sono alla ricerca di una parola chiave, maggiore è il potenziale pubblico a cui ti rivolgi. Al contrario, se nessuno cerca una parola chiave, non ci sono potenziali visitatori.

Rilevanza: un termine può essere frequentemente cercato, ma ciò non significa necessariamente che sia rilevante per i potenziali clienti. La rilevanza della parola chiave, o la relazione tra il contenuto di un sito e la query di ricerca dell’utente, è un elemento molto importante.

Concorrenza: le parole chiave con un volume di ricerca più elevato possono generare quantità significative di traffico, ma la competizione potrebbe esserlo altrettanto. Una parola chiave molto competitiva è spesso difficile da posizionare.

Dovrai capire chi sono i tuoi potenziali clienti e cosa potrebbero cercare:

A che tipi di cose sono interessati?
Che problemi hanno?
Che tipo di linguaggio usano per descrivere le cose che fanno, gli strumenti che usano, ecc.?
Da chi altro stanno comprando le cose?

Queste sono domande interessanti a cui dovresti trovare risposta.

Una volta che hai il tuo elenco di parole chiave, il passo successivo è  l’implementazione delle parole chiave  nei contenuti del tuo sito

Come ottieni il posizionamento delle parole chiave?

In che modo Google determina quali pagine restituire in risposta a ciò che le persone cercano?

L’algoritmo di Google è estremamente complesso:

Google cerca pagine che contengano informazioni pertinenti (rispetto alla query di ricerca) e di alta qualità;
L’algoritmo di Google determina la pertinenza “analizzando” il contenuto del sito web e valutando se quel contenuto è pertinente a ciò che l’utente sta cercando, in base alle parole chiave che contiene e ad altri fattori (noti come “segnali di classificazione“) .
Google determina la “qualità” anche con il profilo di backlink del sito web, ossia il numero e la qualità degli altri siti web che si collegano a una pagina.

Altri segnali di classificazione valutati dall’algoritmo di Google per valutare il posizionamento  sono ad esempio:

  • Il modo in cui gli utenti interagiscono con il sito:
  • Velocità di caricamento di un sito e facilità di utilizzo da dispositivo mobile;
  • Valore dei contenuti unici (e di valore).

L’importanza del monitoraggio e dell’analisi

Queste operazioni di ottimizzazione devono essere svolte quotidianamente, per poter monitorare i risultati in tempo reale e apportare i dovuti miglioramenti.

Il problema principale di questa professione – che sempre più sta dando risultati alle imprese – consiste nei fattori seo.
I fattori seo,
rilevanti e fondamentali, vengono imposti dai motori di ricerca, ma spesso non vengono divulgati,  e risultano in continua evoluzione.

Questo significa che solo lavorando ogni giorno si riesce a definire una metodologia e fare un’esperienza direttamente sul campo.

Se vuoi una consulenza sull’ottimizzazione SEO o sul posizionamento del tuo sito web contattami.
Cercherò di rispondere a tutte le tue domande e di sviluppare la strategia SEO più adatta alla tua attività.

4 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] L’ottimizzazione SEO e il posizionamento su Google dipendono da tanti fattori e da molte varianti che hanno un impatto forte e una profonda correlazione con la salute del sito. […]

  2. […] SEO (ottimizzazione sui motori di ricerca) non è generalmente inclusa nel costo per la realizzazione di un sito […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.