acquisizione clienti

L’Acquisizione Clienti Online  è  frutto di una strategia di comunicazione e marketing che mira all’acquisizione di nuovi clienti. Se l’utente è particolarmente interessato, sicuramente interagirà con il sito e vorrà acquistare i servizi proposti. Vediamo più nel dettaglio di cosa si tratta.

acquisizione clienti

L’acquisizione Clienti Online (detta anche Lead generation) è l’uso di tecniche e azioni di marketing per ottenere i dettagli di contatto di potenziali clienti.
I siti web e il marketing digitale sono le principali fonti di lead generation.
Il termine lead generation è utilizzato principalmente nel marketing B2B ma si applica anche alle attività B2C. L’acquisizione di di contatti è particolarmente importante per il marketing B2B perché i cicli di acquisto e i processi decisionali sono lunghi e complessi.
Nel B2B infatti prima che un lead diventi cliente possono passare diverse settimane o mesi.

I lead sono più o meno qualificati. Un semplice indirizzo email da un abbonamento alla newsletter non è qualificato e non è sempre considerato come un vero e proprio vantaggio di vendita. D’altro canto, un visitatore del sito Web che completa un modulo per ottenere una brochure può essere considerato un lead qualificato.

Su Internet, i moduli associati al content marketing sono solitamente il mezzo principale per raccogliere  i lead.

Come creare una campagna di lead generation per la tua agenzia di marketing

Determina il tuo pubblico di destinazione

Non serve generare lead se non vengono trasformati in clienti. Per assicurarti che lo diventino, dovrai iniziare delle ricerche per comprendere meglio il tuo mercato.
Intervista i tuoi clienti e cerca di capire qual sia il loro background, come trascorrono il proprio tempo online, che tipo di interessi hanno.

Quando hai imparato tutto ciò che puoi sui tuoi potenziali clienti, puoi modellare la tua campagna di marketing – i suoi messaggi, i canali del traffico, ecc. – per soddisfare al meglio le loro preferenze.

Imposta obiettivi della campagna

Ogni campagna di marketing di successo inizia con la definizione di obiettivi specifici. “Generare il massimo vantaggio possibile” non è un obiettivo. Utilizza le vecchie campagne come punto di riferimento per le nuove in quanto a lead, tasso di conversione, ecc.

Determina quale offerta attirerà il tuo cliente ideale

Un tempo generare lead era facile perché c’era la tendenza a offrire materiale digitale gratis.
Oggi è un po’ più complicato.
Devi essere originale e veramente utile ai tuoi potenziali clienti se ti aspetti che vogliano leggere i tuoi contenuti.

Crea la tua pagina di destinazione

Ora che sai cosa offri ai tuoi potenziali clienti, devi convincerli che vale la pena scaricarli. E qui che entra in gioco la tua pagina di destinazione (landing page).

Queste pagine persuasive e autonome, disconnesse dal tuo sito web tramite i link di navigazione in un menu o in un piè di pagina, sono create utilizzando elementi che hanno dimostrato di aumentare le probabilità che la tua offerta venga apprezzata.

Gli elementi importanti di una landing page sono:

  • Titolo orientato al beneficio (nel titolo deve essere chiaro qual è il vantaggio della tua offerta);
  • Media coinvolgente (uso di immagini e video);
  • Prova sociale (meglio mostrare i risultati che dire di averne: importanza dei testimonial);
  • Ottima progettazione di struttura e contenuti (é importante suddividere il testo in blocchi e in piccoli paragrafi);
  • Invito all’azione (call to action).

Progetta la tua pagina di ringraziamento

Nella tua campagna di lead generation, la pagina che appare dopo che un visitatore ha compilato il modulo è la tua pagina di ringraziamento. La pagina di ringraziamento ha una importanza maggiore di quanto pensi.

Invece di dire semplicemente “grazie per il download” (in caso di contenuti digitali), il suo obiettivo dovrebbe essere anche quello di continuare a tenere i contatti con i tuoi potenziali clienti.

In primo luogo, fai sapere loro dove troveranno le loro risorse dopo aver compilato il modulo.

In secondo luogo, dovresti tentare di guidarli verso un’altra risorsa che potrebbero trovare utile, preferibilmente  correlata all’offerta che hanno accettato.

Integrare con la tecnologia

Utilizza tutti i software che ti semplifichino la vita e possano aiutarti a gestire il lead (strumenti di remarketing, CRM, email marketing, ad esempio).

Metti alla prova la tua campagna

Testa il front-end e il back-end della tua campagna.

Generare tante visite ha certo un valore, ma quanti utenti, realmente, chiedono maggiori informazioni contattando l’azienda?
La parola d’ordine in questi casi è la curiosità, generata spesso da un argomento interessante che possa riguardare la vita reale e spesso emotiva delle persone.

L’utente online non ha grossi problemi a comunicare la sua mail o il nominativo in cambio di un approfondimento gratuito.
Attraverso moduli di contatto semplici e graficamente accattivanti, si può avere un primo approccio iniziale con un potenziale cliente.
Le squeeze page concretizzano bene questo tipo di approccio.
Esistono tante strategie, oltre alle squeeze page, che rendono efficace la Lead Generation.

Con l’avvento del web 2.0 e dei Social Network possono nascere Applicazioni che, oltre ad intrattenere l’utente, instaurano un primo contatto con l’azienda.

Contattami per saperne di più e per pianificare le tue campagne di lead generation.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *