siti e commerce

Dopo vari tentennamenti, hai deciso di aprire uno o più siti e commerce per realizzare il tuo progetto di business?

In questo articolo ti spieghiamo cosa devi fare per avviare il tuo negozio on line senza commettere errori.

siti e commerce

Siti e commerce: cosa sono?

Oramai tutti sanno cos’è un e-commerce o cosa si intenda per commercio elettronico. Per un maggior approfondimento puoi leggerne la definizione esatta su Wikipedia.

Noi diciamo che l’e-commerce è un sito internet che permette all’utente di fare due cose:

•  informarsi su un prodotto (prezzo, caratteristiche tecniche, apprezzamento di altri utenti);

•  acquistare il prodotto senza doversi spostare da casa.

Rispetto al negozio tradizionale, il negozio online ha il vantaggio di avere grande visibilità in tutto il mondo (a certe condizioni).
Di contro, si trova a competere con milioni di altri siti dello stesso settore.

Proprio per questo motivo è meglio non improvvisare.

Siti e commerce: informazioni obbligatorie

Un sito e-commerce è un sito che necessita di molta fiducia da parte dell’utente.
Chi acquista sul tuo sito vuole essere rassicurato. Ha bisogno di sapere chi sei, dove ti trovi.
A chi può rivolgersi se ha dei problemi con il prodotto acquistato o con l’uso della piattaforma.

Alcune informazioni sul tuo sito sono obbligatorie. Anche non lo fossero, sarebbero fortemente consigliate per i motivi sopra evidenziati.

Tra le informazioni obbligatorie in un sito e-commerce quindi ricordiamo:

• partita IVA;
• sede legale;
• dati di contatto del venditore;
• numero di iscrizione al RAE o al registro delle imprese;
• capitale sociale;
• modi di pagamento accettati;
• condizioni generali di vendita;
• eventuale licenza o concessione (dove richiesta);
• privacy e normativa sui cookies (richiesti per tutti i siti internet).

E-commerce: adempimenti fiscali

Dobbiamo precisare che per aprire un sito e-commerce occorre avere una partita IVA. Non si può vendere on line con la formula delle “prestazioni occasionali” né è possibile vendere senza regolare autorizzazione.

Alla partita IVA occorre associare la presentazione di una S.C.I.A (Segnalazione Certificata d’Inizio Attività) e l’ iscrizione alla Camera di Commercio.

Migliori piattaforme e commerce

Le migliori piattaforme e-commerce (e anche le più utilizzate) sono a oggi senza dubbio: Magento, WooCommerce (plugin del cms WordPress), Prestashop.
Ogni piattaforma ha i suoi pro e contro.

Si tratta di piattaforme di commercio elettronico open source, ma questa loro caratteristica non deve trarre in inganno.
Il pacchetto è liberamente scaricabile dalla rete e  il codice è aperto a tutti.
Tuttavia la configurazione di queste piattaforme necessita di una certa professionalità e competenza.

Trattandosi di siti che implicano un acquisto (con i rischi che ne derivano per l’utente) ogni errore può costare veramente molto caro.

Realizzazione siti e commerce: prezzi

Il prezzo di un sito e-commerce può avere tante componenti. Non è facile definirlo senza avere l’idea della dimensione del progetto, delle sue caratteristiche, del target.
Le variabili sono tantissime e riguardano soprattutto la parte tecnica, i contenuti, la grafica, le strategie di marketing, la manutenzione e gli aggiornamenti.
Piccoli siti e commerce (con pochi prodotti e senza strategie di web marketing che lo spingano sui motori di ricerca) possono anche avere un costo di 3000 euro. Ma realizzare un sito senza immaginarne le evoluzioni o progettarne la crescita è un errore.
Al fine di evitare un flop soprattutto in termini di vendite è necessario essere lungimiranti. Prevedere interventi a lungo termine.

La vendita on line è molto più competitiva della vendita al dettaglio.
Quindi devi prepararti, con gli strumenti giusti e farti seguire da professionisti con esperienza.

Siti e commerce di successo

Ma quali sono i siti e commerce di successo? Quelli che hanno sbaragliato tutti?
Un sito ecommerce ha successo quando fa quello che deve fare. Vendere. Ma non solo.
Un ottimo e-commerce è lo spot di sé stesso. Costruisce la fiducia intorno al brand.
Be’, non possiamo che citare, tra tutti, Amazon. Agevolato anche dal fisco ma non solo, Amazon ha un e commerce ben organizzato e vanta di un ottimo lavoro dal punto di vista SEO.
Fa sponsorizzazioni su Google e su Facebook (avendo un ottimo budget). Ha poi un servizio di assistenza invidiabile.
La competizione con questo colosso sicuramente non è facile.

Un altro sito ecommerce di successo è senza dubbio Zalando, leader nel settore moda.
Ha conquistato i suoi utenti soprattutto con la spedizione e il reso gratuiti.
Se noti si tratta anche di siti e commerce affidabili per la maggior parte dell’utenza.

Dai grandi colossi cosa possiamo imparare?

Alcuni dei fattori da tenere in considerazione sono a mio parere questi:

• piattaforma affidabile e rassicurante;
• servizio rapido;
• customer care efficiente e facilmente disponibile;
• struttura delle categorie ben articolata;
• spedizione gratuita (a partire da una certa soglia di acquisto);
• scontistica.

Bene, spero questo articolo ti sia stato utile e che abbia chiarito alcuni tuoi dubbi.

Puoi contattarmi per un preventivo o una consulenza o anche solo per una chiacchierata sul tuo progetto di business!

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *